Londra: non esiste un italiano che non ci sia stato. Non esiste proprio, Dandi.

Cioè, secondo me esiste. Perché io ci sono stato la prima volta a 22 anni per un pomeriggio. E poi ci sono tornato a 30 per un weekend. Solo a 31 me ne sono innamorato truly, madly, deeply. Ci sono andato mille volte per lavoro e ci sono tornato per piacere almeno una volta l’anno.

Ah, che figata, Londra. Soooo cool.

Quanto costa andare a Londra?

È vero che Londra è carissima? Anche no. I voli costano pochissimo. I trasporti costano tantissimo. Il cibo costa poco. Gli hotel costano tanto. I musei di Londra sono gratis. I musical costano tantissimo.

C’è un però. Immagina di voler fare una mega sorpresa alla tua dolce metà. Prenotando con largo anticipo, puoi andare e venire in giornata a prezzi davvero bassi e goderti una giornata a Londra all inclusive a 100 €. Non mi credi? Qui ho fatto il conto.

Fare una pazzia: andare a Londra in giornata.

Si campa una volta sola. E quando il budget è ridotto, bisogna ingegnarsi per trovare soluzioni. Ecco il nostro conto del salumaio per una giornata a Londra, armati di buone scarpe da ginnastica. Una premessa importante: Londra è così bella che vale la pena andarci anche solo per un giorno.

Il nostro conto del salumaio per andare a Londra

Andare a Londra non è super-economico. Però è super-figo!

I 10 motivi per andare a Londra la prima volta

  1. Sentire la voce registrata in metro (che qui chiamano tube) che dice Mind the gap
  2. Andare in bagno nei pub e trovare i rubinetti dell’acqua calda e dell’acqua fredda separati.
  3. Salutare tutti dicendo Helloooooo. Un po’ come oche giulive.

  4. Bere birra fuori da un pub a caso, in piedi, barcollando, come gli inglesi alle nove di sera.
  5. Correre a Hyde Park o Regent’s Park. Bastano 20 minuti per sentirsi un londinese.
  6. Fare la foto a Piccadilly Circus e sentirti idiota perché non sei capace di usare la luminosità del cellulare.
  7. Sfruttare la tessera della Virgin Active e andare in palestra a Aldergate East.
  8. Bere il tè. A cup of tea.
  9. Tingersi i capelli di blu e scoprire che nessuno ti caga.
  10. Scoprire che il clima non è così male e che non piove mai (troppo).Carnaby Street. Così centrale e così bellissima!

Andare a Londra per imparare…

Lo so che la tentazione è quella di andarci per imparare l’inglese. Tuttavia ho altre proposte, che potrebbero cambiare comunque la vita a più di una persona.

  1. Iscriversi a un corso di The school of life invece di continuare a lamentarsi.
  2. Seguire un corso o uno screening alla London Film School.

Cosa vedere a Londra?

Quando ricevo messaggi con questa domanda, impazzisco. C’è talmente tanto ma talmente tanto, che non posso far altro che fare una lista parziale

  1. Godetevi Covent Garden e decidete che no, a casa non si torna più.
  2. Comprate artigianato locale di giovani designer a Camden Town.
  3. Andate a vedere gli Studios dove hanno girato Harry Potter (da prenotare con larghissimo anticipo).
  4. Perdersi tra i negozietti di Seven Sisters.
  5. Andare a vedere un musical.
  6. In inverno pattinare sul ghiaccio a Liverpool Street Station.
  7. Andare da Harrods a porre un omaggio al memoriale di Diana e Dodi.
  8. Entrare da Liberty e stupirsi che una volta i grandi magazzini erano pure belli.

  9. Fare capolino alla National Gallery per 10 minuti, giusto per salutare Van Gogh e Cezanne.
  10. Visitare la collezione permanente di quel capolavoro che è il Design Museum (che non  gratuito!)
  11. Comprare un libro da Magma. E uscire con i sacchetti pieni di qualsiasi cosa. Ma non con le calamite farlocche a un Euro.
  12. Perdersi tra le strade i murales di Shoreditch.
  13. Rimanere imbesughiti per la copertura in vetro del British Museum (vabbè, pure per la sua collezione enorme)
  14. Prenotate online in anticipo la salita gratuita allo Sky Garden per vedere Londra dal grattacielo a forma di Walkie Talkie. Una figata.
  15. Arrivare al Tamigi passando davanti alla Tower of London e fare una foto al Tower Bridge.
  16. Inebriarvi dell’atmosfera cool e artistica alla Serpentine Gallery.
  17. Attraversare la galleria del Leadenhall Market: foto a volontà.
  18. Camminare nella City col naso all’insù per guarda i grattacieli: da The Gherkin allo Shard.
  19. Rimanere impressionati dall’enorme chiesa di St. Paul… che vi ricorderà la vecchina di Mary Poppins.
  20. Passare ore e ore e ore alla Tate Modern anche se non capite un fico secco di arte moderna.
  21. Tornare un po’ hippie nella piazzetta nascosta di Neal’s Yard, fuori dal casino e fuori dal tempo.

Londra con bambini: cosa fare?

La città è adattissima ai bambini, perché sa creare curiosità a ogni angolo.
  1. Secondo me Harry Potter è STUPENDO. Sono proprio costretto a citarlo un’altra volta. Da prenotare online con largo anticipo però. Da London Euston prendete il treno per Watford Junction (20 minuti) e da lì c’è il bus che vi ci porta. Giuro, è comodissimo.
  2. Il Science Museum è bellissimo e gigante. E gratuito.
  3. Anche il Victoria&Albert Children Museum. Gratis.
  4. A Discover si divertiranno soprattutto i più piccoli.
  5. Il Museo delle Poste, dove si visitano i cunicoli sotterranei.
  6. Anche i musei da grandi, come il British, comprendono percorsi a materiali studiati per i più piccoli.
  7. Il mega-scivolo chiamato ArcelorMittal Orbit (http://arcelormittalorbit.com/whats-on/the-slide/) – solo per chi ha coraggio. Tipo, io no, ma magari i vostri figli sì.

The Churchill Arms è uno dei pub più famosi di Londra

Che hotel prenotare a Londra?

Mediamente gli hotel di Londra sono molto costosi e anche vecchiotti. Se volete spendere poco, troverete spesso delle soluzioni orrende. Non affidatevi a nulla che non abbia almeno 8/10 di punteggio.

Il mio preferito in assoluto è il CitizenM. In città ce ne sono 3. Io consiglio quello di Shoreditch, che è il quartiere più cool del momento.

Se volete spendere “poco”, consiglio il piccolo boutique hotel Portobello House oppure Monopoly Accommodations, un appartamento con arredo semplice e carino.

Estate 2018: Christo alla Serpentine Gallery

Diciamocelo: non ci siamo mai perdonati di non esserci messi in coda per camminare sulle acque del lago d’Iseo. Ora è arrivato il nostro momento della rivincita.

Quest’estate, Christo torna e torna a Londra, nei pressi di Hyde Park, dal 18 giugno al 23 settembre.

Sul Serpentine Lake galleggerà The Mastaba, un’installazione alta 20 metri e lunga 40.

È vero che a Londra si mangia male?

Bella cazzata, come diceva Minchia Sabbri aka Littizzetto.

A Londra si mangia benissimo e si trovano tutte le cucine del mondo. In particolare sia i ristoranti indiani che quelli italiani sono buoni come quelli veri, perché sono quelli veri.

È vero che a Londra piove sempre?

Neanche per idea. Sulla valanga di volte che ci sono stato, ha piovuto solo 2 giorni. Certo, ha un clima bizzarro. Ci si scioglie dal caldo e di colpo serve il piumino. C’era un sole stupendo e – porca vacca – vengono giù quelle quattro gocce che ci rovinano i mocassini scamosciati.

La città è vivacissima in estate, colorata in autunno e primavera, magica in inverno.

Come faccio a Londra se non parlo inglese?

Non preoccupatevi: c’è pieno di italiani. Non solo turisti e lavapiatti, ma concierge, baristi, milioni di turisti. E poeti! E i bambini in vacanza studio.

Dulcis in fundo…

Stiamo lavorando a una MiniMaxGuide di Londra. Ci vorrà ancora qualche tempo ma sarà carinisssssima e utilissssssima!