Oggi Radio Italia compie 35 anni.

Mario Volanti era un ragazzo come tanti, decisamente più giovane di molti di noi, decisamente più coraggioso, quando in quel 1982 ha messo su la prima cassetta e ha trasmesso le canzoni che gli piacevano alla radio. Ha messo le ali a poco per volta, con un entusiasmo e una resistenza ai venti forti, che hanno portato la sua idea a essere ascoltata da milioni di persone ogni giorno.

Il 12 aprile Disneyland Paris festeggia 25 anni.

Walt Disney era un pazzo, capace di contornarsi di persone giuste e sbagliate, di idealisti e di tipi concreti. Di chi inchiostrava e di chi sceneggiava. E soprattutto di chi gli credeva, quando immaginava un luogo di divertimento rivoluzionario. Un luogo in cui grandi e piccini potessero passare del tempo di qualità insieme.

Anna, Cla, Daniela e Nic esultano a ogni follia.

Anna ha lavorato per grandi eventi nei settori più disparati: dalle olimpiadi all’IT. Da poco ha scritto un libro sul Feng Shui e influenza positivamente ogni giorno un’intera comunità montana.
Cla lavora per una multinazionale dei videogame e da quando si è messo ai fornelli, ha scoperto un nuovo modo di coccolare il cuore.
Daniela è appassionata di edifici abbandonati e ha creato Whataspace per occupare gli spazi in mille modi diversi.
Nic è capace di far prendere il volo ai progetti dei suoi clienti e si fida del suo istinto creativo molto più che di quello razionale.

Oggi è lunedì: che gioia, incoraggiare un visionario!

La follia dei visionari porta molto lontano.
A differenza della lotta quotidiana che la nostra razionalità ingaggia contro di loro.

È grazie ai folli, che nascono i posti di lavoro. È per colpa della loro scarsa propensione alla normalità, che il progresso vince sempre e comunque.

Folle è il nostro vicino di scrivania, che salta la procedura e porta a casa un contratto inaspettato.
Folle è il responsabile HR, che chiama per un colloquio qualcuno che non ha esperienza ma potenziale.
Folle è il capo che istituisce prima il casual Friday e poi il telelavoro.
Folle è chi dice “ci provo”. E poi lo fa.

Oggi è il giorno giusto per chiamare un amico, un capo, un vicino. E ringraziarlo per la sua follia.

#millegioie #elogioallafollia